Addio a Marvin Minsky, il padre dell’Intelligenza Artificiale

Addio a Marvin Minsky, il padre dell’Intelligenza Artificiale





Il Massachusets Institute of Technology ha comunicato proprio oggi la notizia della morte di Marvin Minsky all’età di 88 anni. Tutto questo rappresenta per il mondo informatico e scientifico in generale un grossa perdita anche per gli studi futuri sull’IA.
Minsky nacque a New York il 9 Agosto del 1927 e fu uno dei fondatori dell’ Artificial Intelligence Group presso il Massachusetts Institute of Technology nel 1959.
Il suo obiettivo era capire il modo per fare in modo che una macchina fosse in grado di pensare proprio come facciamo noi essere umani.
Minsky affermava che l’intelligenza, umana o artificiale, non è conseguenza di singoli processi indipendenti tra loro ma dell’interazione tra essi.
Il lavoro svolto da Minsky, oggi ci permette di utilizzare strumenti “intelligenti”, strumenti e servizi che spaziano dal Web Search fino all’IA ultilizzata nei videogiochi.
Si spegne così il 24 Gennaio a Boston, una delle menti più importanti degli ultimi anni.

(New York, 9 Agosto 1927 – Boston, 24 Gennaio 2016)

Category Home, News

gabriele_giovannini

<p>Ho iniziato ad interessarmi ai videogiochi quando avevo sette anni, poi crescendo e acquisendo sempre più consapevolezza nell’approccio al medium videoludico, ho deciso nel 2015, di lanciarmi in questa avventura con Game&Tech/Modding. Non mi interesso solo di videogiochi, nel tempo libero infatti amo tenermi aggiornato per quanto riguarda la tecnologia e coltivare la mia passione per la storia dell’essere umano.</p>