Cortek MK1: Recensione

Cortek MK1: Recensione

INTRODUZIONE

Salve cari lettori, oggi recensiremo una periferica prodotta da una azienda italiana che sta cercando di farsi spazio in questo mondo competitivo delle periferiche da gaming. Stiamo parlando di Cortek e della sua tastiera di punta MK1.

Cortek e’ nata nell’ottobre 2014. Produciamo in fabbriche cinesi : case, alimentatori, mouse, tastiere, speakers, cuffie, accessori, cavi. La nostra dirigenza ha esperienza di questo tipo di lavoro e contatti fin dal lontano 1991. Oggi la situazione si e’ evoluta, Cortek srl commissiona a fabbriche asiatiche i prodotti che poi arriveranno al magazzino di Perugia e saranno distribuiti appunto a rivenditori e distributori.
I prodotti sono tutti fatti su specifiche Cortek, che interviene in alcuni casi direttamente in fase di ricerca, progettazione, produzione, test e certificazione.

SPECIFICHE

CONFEZIONE

La confezione risulta molto semplice, se la possiamo confrontare con un altro prodotto diremmo sicuramente le tastiere aukey, dove all’esterno vengono riportate le varie grafiche e poi all’interno c’è la tastiera coperta da un involucro e incastonata in due piccoli blocchi di polistirolo che ne impediscono i movimenti. Infine è presente il classico manuale di istruzioni.

FEATURES

La Cortek MK1 e’ una tastiera di fascia altissima, è meccanica, con singoli LED RGB, programmabile e strutturalmente Military Grade: praticamente inamovibile con appoggi retrattili ultra heavy con copertura in gomma, rinforzi metallici laterali con viti ad ogni angolo e con struttura di acciaio per un peso netto di 1530 grammi.
La MK1 dispone di 8 profili già programmati e altri 2 programmabili, e ha ben 13 diversi effetti di illuminazione backlight settabili in 7 diversi colori.
Possiede inoltre funzioni gaming e multimediali e settaggi separati di backlight per velocità colore e intensità.
E’ disponibile in 3 versioni con switches blue (con click), rossi (senza click e rapidi) o neri (senza click e precisi).

Galleria

 

CONCLUSIONI

La tastiera risulta molto stabile e di una buona qualità nel complesso. E’ realizzata su una base molto pesante in alluminio che minimizza al massimo movimenti accidentali sulla propria scrivania. Tasti dotati di switch blue (NON cherry) abbastanza rumorosi e con sensibilità al tocco discreta. Retroilluminazione RGB non programmabile da software ma con diversi profili selezionabili e altri programmabili direttamente da tastiera. La tastiera non è fornita con layout italiano come potete vedere dalle foto. Cosa dire, non male come partenza ma tanti, diversi, miglioramenti attuabili per offrire un ottimo prodotto in grado di competere con le più rinomate tastiere in circolazione. Bisognerebbe migliorare quei piccoli dettagli che rendono la tastiera di massima qualità e che fanno la differenza. Sono piccole cose che vanno ad incidere poi sulla scelta del cliente tra un confronto tra più prodotti. Alcune di queste cose possono essere infatti il layout, la disponibilità di un software di gestione per RGB ed eventuali tasti programmabili,un bundle un pochino più assortito e cose simili. Come detto una buona base di partenza ma tante possibilità di miglioramento. Diamo un voto di 4/5 stelle.

 

 

Link Social:

Facebook

Facebook Group

Youtube

Playstore

Overall
4 out of 5
Overall

La tastiera risulta molto stabile e di una buona qualità nel complesso. E' realizzata su una base molto pesante in alluminio che minimizza al massimo movimenti accidentali sulla propria scrivania. Tasti dotati di switch blue (NON cherry) abbastanza rumorosi e con sensibilità al tocco discreta. Retroilluminazione RGB non programmabile da software ma con diversi profili selezionabili e altri programmabili direttamente da tastiera. La tastiera non è fornita con layout italiano come potete vedere dalle foto. Cosa dire, non male come partenza ma tanti, diversi, miglioramenti attuabili per offrire un ottimo prodotto in grado di competere con le più rinomate tastiere in circolazione. Bisognerebbe migliorare quei piccoli dettagli che rendono la tastiera di massima qualità e che fanno la differenza. Sono piccole cose che vanno ad incidere poi sulla scelta del cliente tra un confronto tra più prodotti. Alcune di queste cose possono essere infatti il layout, la disponibilità di un software di gestione per RGB ed eventuali tasti programmabili,un bundle un pochino più assortito e cose simili. Come detto una buona base di partenza ma tante possibilità di miglioramento. Diamo un voto di 4/5 stelle.

4

Good
4 out of 5

GameTechModding

<p>Appassionato di informatica da quando aveva 15 anni, incontra il modding e hardware per pc poco dopo. Da quel momento segue diversi modder e ha iniziato anche a realizzare delle sue mod. Ora 20 enne è alla guida di questo sito come CEO/Founder dove cerca di trasmettere la propria passione anche ai suoi seguaci con l’aiuto dei suoi fidati redattori.</p>