Deewear FlyONE: Recensione

Deewear FlyONE: Recensione





20151201_163048

Amate fare attività fisica ma allo stesso tempo vi piace ascoltare musica? Beh, oggi andremo a recensire una cosa che vi piacerà sicuramente: le cuffie Deewear FlyONE. Le FlyONE sono state create appositamente per chi ama correre visto che non ha fili pendenti collegati al telefono che potrebbero darvi fastidio infatti sono cuffie Bluetooth. Senza perderci in ulteriori chiacchiere andiamo  scoprirle:

Features

Le cuffie ci offrono:

  • Batteria che dura circa 5 ore quando le usate, fino a 180 ore in standby
  • Pairing con lo smartphone abbastanza veloce
  • L’auricolare destro ha un piccolo coperchio removibile (ma agganciato) nella parte posteriore, da qui è possibile inserire il cavo micro USB per la ricarica, stimata in 1.5 ore.
  • Tecnologia APTX e CVC
  • E’ possibile accoppiare 2 dispositivi

20151201_163207

Confezione

Nella confezione troviamo

  • 3 coppie di gommini in 3 dimensioni
  • 3 coppie di “alette” che fanno stare ferme le cuffie alle orecchie in 3 dimensioni
  • 1x cavetto usb-microUsb per la ricarica
  • 2x manuali di istruzione (1 in italiano mentre l’altro in inglese)
  • 1x sacchetto per conservare le cuffie

Risulta essere una confezione molto essenziale.

20151201_162935

Audio

Le Deewear FlyONE sono delle buone cuffie sportive in-ear che riescono a garantire una buona ergonomia e un ottimo audio. I motivi sono essenzialmente due, oltre alle indubbie prestazioni delle capsule, abbiamo in aiuto le tecnologie APTX e CVC.

Il suono ci è apparso piuttosto pulito e ben distribuito sin dal primo istante, Deewear ha deciso di implementare nelle sue cuffie il sistema APTX, ovvero una migliore trasmissione dati tramite Bluetooth (4.0) che preserva la qualità delle tracce. Il secondo fattore è la riduzione del rumore bidirezionale tramite la tecnologia CVC, un dispositivo a basso consumo energetico che agisce sui brusii, sugli echi e quei piccoli difetti che rovinano in parte la percezione.

20151201_163015

Estetica

In mezzo al cavo che unisce le due cuffie troviamo 3 comodi pulsanti: +/- volume e un tasto Multifunzione. Sulla cuffia destra troviamo un piccolo led che si accende di blu quando le accendiamo e  di rosso quando le spegniamo per circa 2 secondi in entrambi i casi. Poi si accendono flash rossi e blu che indicano il pairing in atto, flash blu continui quando una chiamata in arriv o(un po’ inutile questa cosa perchè quando le usiamo non possiamo fare attenzione al led) e flash quando rossi ogni 8s quando la batteria è scarica.

Considerazioni

Materiali ottimi, le cuffiette sono piuttosto morbide e il cavo che unisce i due estremi è rivestito da una gomma spessa, impossibile da attorcigliare. Mi sono piaciute molto questa cuffie Deewear perchè la qualità del suono è molto buona. L’autonomia è fantastica anche perché c’è la funzione auto-standby che si attiva dopo 10 minuti che non le usate. Il colore da noi scelto (da come avete visto dalle foto) è lime-nero, colorazione molto particolare e che mi è piaciuta molto ma è possibile trovarle anche in bianco-grigio. Le consiglio assolutamente queste cuffie per chi ama correre e ascoltare musica.

Link Acquisto| Amazon.it

Voto complessivo
4 out of 5
Overall

Materiali ottimi, le cuffiette sono piuttosto morbide e il cavo che unisce i due estremi è rivestito da una gomma spessa, impossibile da attorcigliare. Mi sono piaciute molto questa cuffie Deewear perchè la qualità del suono è molto buona. L’autonomia è fantastica anche perché c’è la funzione auto-standby che si attiva dopo 10 minuti che non le usate. Il colore da noi scelto (da come avete visto dalle foto) è lime-nero, colorazione molto particolare e che mi è piaciuta molto ma è possibile trovarle anche in bianco-grigio. Le consiglio assolutamente queste cuffie per chi ama correre e ascoltare musica.

4

Good
4 out of 5

Dodaro Raffaele

<p>Innamorato dell’elettronica ed informatica fin da piccolo quando cominciavo a rompere i videoregistratori. Qualche anno dopo incontrai i sistemi operativi e da lì in poi cominciai a girare nelle cartelle di sistema a far danni. Ora, ormai 18 enne, mi trovo alla guida di gametechmodding.</p>