Rise of the Tomb Raider: DX12 in arrivo?

Rise of the Tomb Raider: DX12 in arrivo?





Rise of the Tomb Raider potrebbe essere potrebbe essere uno dei primi a ricevere le DirectX 12 che verrebbero presto abilitati da un aggiornamento, come vari indizi e prove sembrano confermare.

L’ultima patch del gioco ha reso disponibile, un file dal nome DX12.dll che non lascerebbe spazio ad alcun dubbio sulla prossima compatibilità con le nuove API Microsoft, previa, ovviamente, l’installazione del gioco su sistema operativo Windows 10 con la presenza di hardware grafico NVIDIA “maxwell”, “kepler” o AMD GCN 1.1 o successivi.

Un immagine dal gioco mostra infatti l’opzione “Enable DirectX 12” che, però, porterebbe alla chiusura immediata dell’applicazione.

La compatibilità con le DX12 sarebbe da implementare del tutto con un prossimo aggiornamento, peraltro non ancora annunciato da Crystal Dynamics o Square Enix.

Il futuro di Rise of the Tomb Raider potrebbe inoltre riservare ulteriori sorprese, come l’introduzione della tecnologia di occlusione ambientale VXAO, ed il supporto all’algoritmo anti-aliasing TXAA.

Francesco Paolo Formoso

Nato nel 1993, ha sempre cercato di ritagliarsi il suo posticino nel mondo del giornalismo, possibilmente affiancando questo sogno alla sua passione di sempre: i videogames, la tecnologia e l'elettronica. Studia musica e chitarra jazz al conservatorio e grande amante dei film di Quentin Tarantino.