E3 2017: Ubisoft Conference

E3 2017: Ubisoft Conference

La conferenza di Ubisoft quest’anno si è aperta in modo molto particolare, a fianco di Yves Guillemot infatti, è salito sul palco anche Shigeru Miyamoto. Insieme hanno celebrato la collaborazione tra la software house francese e quella giapponese, le quali hanno dato vita a “Mario + Rabbids Kingdom Battle“. Questo titolo è un tactical adventure, caratterizzato dalla presenza di combattimenti a turni e si configura senza dubbio come un prodotto molto promettente. Successivamente l’attenzione si è spostata su Assassin’s Creed: Origins, di cui sono stati mostrati un gameplay trailer e un breve spezzone di gameplay. Lo spazio per il il vero e proprio gameplay del nuovo capitolo di una delle saghe caratterizzata dalla presenza di utenti, che finiscono quasi per incarnare l’epigramma “Odi et Amo” di Catullo, è stato disposto dopo la fine della conferenza. Appare quindi abbastanza evidente che Ubisoft ha cambiato i suoi piani e il fatto che non consideri più Assassin’s Creed come prodotto principale, lo si denota da questa scelta. La software house francese dispone infatti di una lineup ben fornita, la quale almeno per il momento sembra essere anche valida. South Park: Scontri di-retti è tornato finalmente a mostrarsi con un nuovo trailer e ora non bisogna far altro che attendere l’uscita, fissata il 17 ottobre su PC, Xbox One e PlayStation 4. Uno dei titoli che personalmente ritengo sia tra i più interessanti è Trasference, gioco pensato per la realtà virtuale, ma fruibile anche senza visore. È stato mostrato anche un filmato di The Crew 2, che si prospetta essere un vasto open world, all’interno del quale il giocatore potrà guidare qualsiasi veicolo.

Ricordate cosa c’era di buono in Assassin’s Creed IV: Black Flag? Bene, le battaglie navali tra pirati saranno il punto focale di Skull & Bones (nuova IP). Esse sono state perfezionate; potranno essere affrontate in singleplayer o in co-op e dopo aver formato una flotta con qualche amico, ci di potrà scontrare con altri giocatori per imporre il proprio potere nelle Indie Occidentali. La seconda nuova IP è Starlink: Battle for Atlas, in il giocatore dovrà esplorare e prendere parte a battaglie spaziali; egli potrà utilizzare una statuetta con diversi tipi di equipaggiamento, che verranno visualizzati all’interno del gioco. Successivamente sono stati annunciati South Park Phone Destroyer (per dispositivi mobile), Just Dance 2018 e un nuovo DLC per Steep, che arriverà il 5 novembre in occasione delle olimpiadi invernali di Pyeongchang. Verso la fine della conferenza è stato rilasciato un gamplay trailer di Far Cry 5, nel quale sono stati presentati alcuni personaggi principali. L’ultimo annuncio è quello di Beyond Good & Evil 2, videogioco ideato da Michel Ancel che si è occupato anche di presentarlo (notizia dell’annuncio qui).

La conferenza di Ubisoft nel complesso è stato ottima e ricca di titoli da mostrare. Il ritmo ha rischiato di diventare abbastanza lento, ma fortunatamente gli interventi degli sviluppatori hanno contribuito a destare curiosità (almeno nel mio caso, chiaramente quest’ultima parte dell’articolo è puramente soggettiva). Il fatto che il nuovo capitolo di Assassin’s Creed abbia avuto un’importanza solo marginale non è una cosa strettamente negativa. È piuttosto, un segno che fa da testimone ad un cambiamento da parte dell’azienda. Ubisoft sta diventando sempre più eclettica, slegandosi dai suoi brand storici e qualche volta osando anche un po’, come nel caso di Mario + Rabbids Kingdom Battle.

Category Gaming, Home, News

gabriele_giovannini

<p>Ho iniziato ad interessarmi ai videogiochi quando avevo sette anni, poi crescendo e acquisendo sempre più consapevolezza nell’approccio al medium videoludico, ho deciso nel 2015, di lanciarmi in questa avventura con Game&Tech/Modding. Non mi interesso solo di videogiochi, nel tempo libero infatti amo tenermi aggiornato per quanto riguarda la tecnologia e coltivare la mia passione per la storia dell’essere umano.</p>