Errore 53, nuovo timore dei possessori di iPhone 6

Errore 53, nuovo timore dei possessori di iPhone 6





L’errore 53 potrebbe essere il nuovo timore dei possessori di iPhone 6. Questo errore sembra colpire i device con tasto home o display sostituiti da personale esterno ad Apple, e aggiornati successivamente a IOS 9.
Il problema (secondo un articomo del Guardian e Apple) è legato a un problema di sicurezza.

Antonio Olmos (giornalista che ha seguito la crisi dei rifugiati in Macedonia), trovandosi con il suo iPhone 6 rotto (si era danneggiato lo schermo) a causa di una caduta, decide di farselo riparare da una persona esterna agli Store Apple.
Una volta tornato in Gran Bretagna, aggiorna il sistema operativo a IOS 9, trovandosi davanti l’avviso dell’errore. Di conseguenza Olmos decide di recarsi in un Apple Store dove scopre che il problema non si può risolvere, dovendo spendere 270 £ per sostituire lo smartphone.
image

“Proteggiamo i dati relativi alle impronte digitali utilizzando una enclave protetta, abbinata in modo univoco al sensore Touch ID. Se un iPhone viene riparato da un centro autorizzato Apple o in un Apple Store con interventi che coinvolgono il sensore touch ID, l’accoppiamento sarà nuovamente validato. Questo controllo assicura che il dispositivo e le funzioni di iOS relative a touch ID restino sicure. Senza questo abbinamento univoco invece il sensore Touch ID potrebbe essere sostituito da uno contraffatto, garantendo a malintenzionati l’accesso all’enclave protetta in cui sono custoditi i dati. Se quindi iOS rileva che l’associazione non riesce, Touch ID ed Apple Pay sono disattivati in modo che il dispositivo resti sicuro” ha spiegato un portavoce di Apple. Per ora non ci sono modi per sbloccare da soli lo smartphone, l’unico consiglio utile è quello di cottattare il supporto ufficiale di Apple.

image

Category Apple, Home, News

gabriele_giovannini

Ho iniziato ad interessarmi ai videogiochi quando avevo sette anni, poi crescendo e acquisendo sempre più consapevolezza nell'approccio al medium videoludico, ho deciso nel 2015, di lanciarmi in questa avventura con Game&Tech/Modding. Non mi interesso solo di videogiochi, nel tempo libero infatti amo tenermi aggiornato per quanto riguarda la tecnologia e coltivare la mia passione per la storia dell'essere umano.