Il Freezer I32/A32 è il primo dispositivo di raffreddamento ARCTIC semi passivo

Il Freezer I32/A32 è il primo dispositivo di raffreddamento ARCTIC semi passivo





Il successore più piccolo e leggero del Freezer i30 / A30 è il gadget perfetto per gli appassionati di PC in cerca di una soluzione ultra-silenziosa ma efficace per il raffreddamento della CPU. E’ il primo dispositivo di raffreddamento ARCTIC che si presenta con il nuovo controller delle ventole sviluppato in Germania.

I dispositivi di raffreddamento ARCTIC sono ben noti per ottimizzare le prestazioni di raffreddamento a un basso livello di rumore. Con prestazioni semi passive Freezer i32/A32 fornisce ancora una funzione speciale. Un controller sofisticato della ventola permette che la CPU sia completamente raffreddata passivamente durante il funzionamento tipico di Windows.
Questo rende il computer più silenzioso per la maggior parte del tempo.


In modalità attiva il cuscinetto, migliorato con una nuova combinazione lega/lubrificante, si preoccupa per i livelli minimi di rumore a lunga durata. Inoltre, la traccia inferiore del Freezer i32 / A32 permette un’installazione senza problemi ed evita interferenze con la RAM, anche se ci sono due ventole utilizzate. Grazie alla vite montata sulla piastra posteriore e un peso notevolmente inferiore rispetto all’ i30, il radiatore è, non da ultimo, assolutamente sicuro anche in movimento.

E per tutti coloro che preferiscono correre con il loro computer 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana ARCTIC ha il freezer I32 CO nell’edizione “continuous operation” con un doppio cuscinetto a sfera appositamente creato per il funzionamento continuo ottimizzato.

Features

  • Miglioramento delle prestazioni di raffreddamento
  • Regolatore ventole tedesco
  • Cuscinetto migliorato
  • Compatibilità ottimale con la traccia inferiore
  • MX-4 pasta termica inclusa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dodaro Raffaele

<p>Innamorato dell’elettronica ed informatica fin da piccolo quando cominciavo a rompere i videoregistratori. Qualche anno dopo incontrai i sistemi operativi e da lì in poi cominciai a girare nelle cartelle di sistema a far danni. Ora, ormai 18 enne, mi trovo alla guida di gametechmodding.</p>