Lionhead cancella definitivamente Fable Legends

Lionhead cancella definitivamente Fable Legends





Lionhead Studios venne fondata nel 1996 dal celebre game designer Peter Molyneux, già fondatore di un’altra realtà storica come Bullfrog. Sotto l’etichetta Lionhead sono stati sviluppati alcuni titoli di rilievo come Black and White e la serie Fable, prima che la compagnia venisse acquisita da Microsoft nel 2006. Lo studio proseguì a sviluppare i propri progetti sotto la guida di Molyneux fino al 2012. Fable Legends venne annunciato per la prima volta nel 2013 come titolo esclusivo su Xbox One, per poi essere confermato lo scorso anno anche su Windows 10.

Microsoft ha annunciato la chiusura di Lionhead Studios e la cancellazione del progetto Fable Legends, che era in fase di sviluppo dal 2013. Hanno Lemke, general manager di Microsoft Studios Europe, ha diffuso un comunicato ufficiale nel quale viene confermato l’impegno della compagnia di Redmond nel ricollocamento del personale. Peraltro nell’ambito di queste operazioni di riassetto societario è stato coinvolto anche il team danese Press Play Studio che in precedenza aveva già sviluppato Max: The Curse of Brotherhood ed era attualmente era al lavoro su Project Knoxville.

Questo è quello che hanno da dire in proposito:

“Quest’oggi ho alcuni cambiamenti difficili da annunciare, che riguardano alcuni dei nostri team e progetti di Microsoft Studio nel Regno Unito e in Danimarca. Dopo molte considerazioni abbiamo deciso di cessare lo sviluppo di Fable Legends e stiamo discutendo con i dipendenti riguardo alla proposta di chiusura di Lionhead Studios nel Regno Unito. In aggiunta, chiuderemo Press Play Studio in Danimarca, e declineremo lo sviluppo di Project Knoxville”, si legge nel comunicato pubblicato sul sito ufficiale di Xbox.

“Queste sono state decisioni difficili e non le abbiamo prese alla leggera, non rispecchiano questi studi di sviluppo, siamo incredibilmente fortunati a disporre del talento, della creatività e dell’impegno delle persone che fanno parte di queste realtà. Il team di Lionhead Studios ha deliziato milioni di fan con la serie di Fable nell’arco della passata decade. Press Play ha pervaso l’industria con il peculiare spirito innovativo celato dietro a progetti come Max: The Curse of Brotherhood e Kalimba, che seppero incontrare fan appassionati. Tali cambiamenti stanno avendo effetto proprio mentre Microsoft Studios continua a focalizzarsi sull’investimento e lo sviluppo di giochi e franchise che i fan desiderano giocare.
“Parlo a nome di tutti i membri della divisione Xbox quando dico che, nonostante questa notizia, rimaniamo impegnati nello sviluppo delle community nel Regno Unito e in Europa. Xbox continuerà a sostenere nuove IP e l’originalità dei titoli che offriamo sulla nostra piattaforma, sia che si tratti di blockbuster tripla A come Quantum Break di Remedy, audaci nuove IP come Sea of Thieves di Rare, o nuove creazioni da parte degli sviluppatori indipendenti, come Moon Studios con Ori”.
“Ringraziamo di cuore i membri di Lionhead e Press Play per il loro contributo dato a Xbox e al gaming in generale. Siamo intenzionati a lavorare con coloro che sono stati coinvolti dalla notizia di oggi, in modo che possano trovare nuove opportunità all’interno della divisione Xbox, oppure a prendere accordi con la comunità di sviluppo per aiutarli a trovare un altro impiego all’interno della game industry”.

 

Francesco Paolo Formoso

Nato nel 1993, ha sempre cercato di ritagliarsi il suo posticino nel mondo del giornalismo, possibilmente affiancando questo sogno alla sua passione di sempre: i videogames, la tecnologia e l'elettronica. Studia musica e chitarra jazz al conservatorio e grande amante dei film di Quentin Tarantino.