Microsoft corregge un bug presente da 19 anni

Microsoft corregge un bug presente da 19 anni

Nelle scorse ore è stata rilasciata  da Microsoft una patch  per “riparare” un bug che è stato sempre presente. E’ un bug presente in ogni versione di Windows a partire da Windows 95 quindi 19 anni fa. Nello specifico, il bug consentirebbe agli aggressori di eseguire – in remoto -un codice sul sistema colpito visitando un determinato URL con Internet Explorer.

Microsoft ha rilasciato apposite patch per correggere il bug con l‘ ultimo aggiornamento dedicato agli utenti Windows 8.1, Windows 7 e Windows Vista, comprese le varie release server (due ulteriori patch arriveranno nei prossimi giorni). Restano esclusi gli utenti checontinuano ad utilizzare Windows XP. Per questa versione, come saprete, non verranno più rilasciati aggiornamenti di sicurezza. Il bug recentemente corretto da Microsoft è stato classificato come altamente pericoloso con un rating di 9.3 su 10 utilizzando i parametri CVSS (Common Vulnerability Scoring System) e da alcuni esperti di sicurezza lo hanno paragonato, come gravità, ad Heartbleed(linux). Vi consigliamo di installare al più presto gli aggiornamenti correttivi.

Dodaro Raffaele

Innamorato dell'elettronica ed informatica fin da piccolo quando cominciavo a rompere i videoregistratori. Qualche anno dopo incontrai i sistemi operativi e da lì in poi cominciai a girare nelle cartelle di sistema a far danni. Ora, ormai 18 enne, mi trovo alla guida di gametechmodding.