Rayman Adventures: Recensione

Rayman Adventures: Recensione





Nome: Rayman Adventures
Ideatore Serie: Michel Ancel
Publisher e sviluppatore: Ubisoft
OS Mobile supportati: Android, IOS
Data di uscita: 10 Dicembre 2015

Ubisoft ha voluto festeggiare il ventesimo compleanno di Rayman pubblicando il terzo dei capitoli destinati a piattaforme Android e IOS (i primi due sono Rayman Jungle Run e Rayman Fiesta Run).
Rayman Adventures doveva essere il capitolo di cui aveva bisogno l’intera serie di Ancel, tuttavia non é andato tutto nel migliore dei modi soprattutto per scelte legate al design.
Ubisoft Entertainment ha creato una serie parallela a quella che conosciamo per console, matendendo come protagonista Rayman.
image

Rispetto a Jungle Run e Fiesta Run (che rimangono due prodotti molto validi e tra i migliori giochi destinati al mobile gaming), Rayman Adventures è il capitolo che ha osato di più, cambiando “le fondamenta” su cui sorgeva il gioco tramite il modello di monetizzazione (Rayman Adventures é un free to play, ciò significa che potete scaricarlo gratuitamente da Google Play e Apple Store).

Rayman Adventures é un videogioco del genere Platform, nel quale i tap a schermo regolano la direzione, la grandezza del salto ecc…
Una delle innovazioni introdotte è la meccanica del cambio direzionale, elemento che riesce ad aumentare la profondità del level design. Tuttavia non é tutto oro quel che luccica infatti questa meccanica è molto altalenante e non é difficile notare che man mano che si avanza nel gioco, le trappole diventado più complesse impediscono al sistema di controllo di stargli dietro.
La struttura Free To Play del gioco permette di chiudere un occhio su questo “piccolo” difetto. Infatti, le Incrediball (creature con diversi ruoli durante le partite), facilitano molto le partite (possono offrire vite extra, metodi per trovare tesori e di calamite per attirare i Lum indispensabili per finire completamente i livelli).
Questo capitolo di Rayman non segue il solito susseguirsi di livelli, ma adotta un assetto a zone infatti il giocatore potrà sceglierne una, che sarà caratterizzata da alcuni livelli e una volta completati, dovrà dirigersi verso un’altra zona (non si potranno rigiocare gli stessi livelli una volta andati via).
Mano a mano che conquistate zone otterrete delle uova con all’interno una Incrediball (si possono anche trovare doppie e in quel caso, vi saranno date delle gemme o altre ricompense) che andrà appunto a posizionarsi sul “vostro albero”. Più alto è l’albero e più più otterrete ricompense, inoltre l’altezza della vostra pianta simboleggia il vostro livello.
Le incrediball tuttavia non sono altro che un modo per incrementare gli acquisti in App e le uova invece, sono un’ altro problema di questo gioco infatti se ne può far schiudere solo una alla volta, che può impiegare anche 6 ore andando a “bloccare” il gioco e l’unico modo per procedere è spendere gemme o utilizzare elisir (ovviamente se non avete queste cose, le opzioni sono due: pagare e continuare a giocare o aspettare rimanendo bloccati per diverse ore)
image

La giocabilità è buona e i livelli sono molto variegati, tuttavia man mano che si avanza iniziano emergere i problemi che vanno a rovinare un gioco con un ottimo stile grafico (con stile grafico intendo il modo in cui sono state realizzate le ambientazioni dei livelli.
Tutto sommato il gioco è valido, ha un bel gameplay, é impeccabile esteticamente, è divertente e soprattutto è un buon platform, di conseguenza piacerà sicuramente a una persona che non ha mai avuto contatto con Rayman mentre probabilmente farà storcere il naso a persone che come me hanno giocato anche solo alcuni dei capitoli precendenti.

Pro:

  • Stile Grafico
  • Gameplay
  • Cambio direzionale

Contro:

  • Struttura da free to play con relative conseguenze
  • Progressione del gioco troppo lenta

 

Overall
3 out of 5
Overall

Tutto sommato il gioco è valido, ha un bel gameplay, é impeccabile esteticamente, è divertente e soprattutto è un buon platform, di conseguenza piacerà sicuramente a una persona che non ha mai avuto contatto con Rayman mentre probabilmente farà storcere il naso a persone che come me hanno giocato anche solo alcuni dei capitoli precendenti.

3

Average
3 out of 5

gabriele_giovannini

Ho iniziato ad interessarmi ai videogiochi quando avevo sette anni, poi crescendo e acquisendo sempre più consapevolezza nell'approccio al medium videoludico, ho deciso nel 2015, di lanciarmi in questa avventura con Game&Tech/Modding. Non mi interesso solo di videogiochi, nel tempo libero infatti amo tenermi aggiornato per quanto riguarda la tecnologia e coltivare la mia passione per la storia dell'essere umano.