RAZER LANCIA BLACKWIDOW TOURNAMENT EDITION CHROMA V2, LA TASTIERA PER IL GAMING COMPETITIVO

RAZER LANCIA BLACKWIDOW TOURNAMENT EDITION CHROMA V2, LA TASTIERA PER IL GAMING COMPETITIVO

Razer, annuncia la Razer BlackWidow Tournament Edition (TE) Chroma V2, la tastiera gaming scelta dagli atleti di esport.

La Razer BlackWidow TE Chroma V2 è la tastiera da gioco meccanica compatta pensata per i gamer più competitivi in cerca di rapidi tempi di reazione. Grazie alla nuova Instant Trigger Technology (ITT) di Razer, essa garantisce infatti tempi di risposta leader del settore per una tastiera gaming.
In seguito all’attuazione di un singolo tasto, l’ITT cancella qualsiasi ritardo tra le attuazioni dei tasti per fornire una risposta rapida dalla tastiera al PC.

Razer BlackWidow TE Chroma V2 offre agli utenti la possibilità di scelta tra gli switch meccanici Green, Orange o Yellow. Progettati senza bump tattile o clic, gli switch Yellow sono silenziosi e rapidi per soddisfare le esigenze di giochi come i FPS o i MOBA. Con tempi di risposta impareggiabili, gli switch Yellow offrono un punto di attuazione di 1,2mm, il 40 percento più rapidi degli switch meccanici standard, e sono stati testati con intense sessioni di gioco per assicurare un ciclo di vita di 80 milioni di attuazioni.

“I gamer si affidano alle proprie periferiche per reagire e rispondere il più rapidamente possibile indipendentemente dalla situazione, sia che debbano far partire un perfetto colpo alla testa o combinare le abilità nel gioco di squadra”, afferma Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer. “Il timing è fondamentale. L’Instant Trigger Technology della BlackWidow TE Chroma V2 funziona in simbiosi con i nostri Yellow switch, fissando lo standard di riferimento nel settore per quel che riguarda i tempi di risposta più rapidi su una tastiera gaming grazie alla combinazione perfetta di hardware e software”.

Category Gaming, Home, News

Dodaro Raffaele

Innamorato dell'elettronica ed informatica fin da piccolo quando cominciavo a rompere i videoregistratori. Qualche anno dopo incontrai i sistemi operativi e da lì in poi cominciai a girare nelle cartelle di sistema a far danni. Ora, ormai 18 enne, mi trovo alla guida di gametechmodding.