Riassunto e opinioni sulla conferenza di Bethesda

Riassunto e opinioni sulla conferenza di Bethesda





La conferenza di Bethesda in questo E3 2016 si è aperta con la presentazione di Quake Champions. Il titolo uscirà in esclusiva per PC con una frequenza di aggiornamento pari a 120hz, frame rate sbloccato e un roster unico di personaggi (ogni personaggio avrà la propria abilità). Dopo essere partita con uno dei suoi annunci a sorpresa, la software house ha deciso di mostrare al pubblico The Elder Scrolls: Legends, un gioco di carte dedicato all’universo di The Elder Scrolls che sarà rilasciato su PC e dispositivi Apple; tuttavia non è stata rilasciata alcuna data di lancio. Una volta chiusa la parentesi sul gioco di carte è stato annunciato il remaster di The Elder Scrolls V: Skyrim per console di nuova generazione (nell’immagine delle varie versioni compariva anche la cover della versione PC, cosa che personalmente mi ha lasciato perplesso). Riguardo l’universo Fallout invece abbiamo avuto la conferma di nuovi contenuti in arrivo per Fallout 4 e anche dello “sbarco” su pc di Fallout Shelter. Arrivati quasi alla fine della conferenza è stato rivelato Prey gioco sviluppato da Arkane Studios ambientato nel 2032 e dopo poco è stato confermato che Fallout 4 e Doom 4 supporteranno la tecnologia VR con HTC Vive.
image

Infine l’ultimo gioco mostrato è stato Dishonored 2(seguito diretto di Dishonored sviluppato sempre da Arkane Studios), gioco del quale Bethesda ha proposto anche un gameplay dove si è potuto notare il comparto grafico (con ovviamente lo stile grafico caratteristico di Dishonored) e il sistema di combattimento, che rimane praticamente uguale a quello del primo capitolo.

Opinioni Personali
Uno dei titoli Bethesda che attendo maggiormente è Dishonored 2, ho infatti amato le atmosfere e la storia del primo capitolo; proprio per questo speravo di vedere qualche sessione di gioco e sono stato accontentato. Tuttavia degli altri giochi è stato mostrato poco o niente e sinceramente non ho neanche apprezzato molto l’idea di un remaster di Skyrim, trovando un po’ ridicola l’idea di pubblicarla anche su PC (così si intende guardando l’immagine mostrata nel corso della conferenza). Riguardo Quake e Prey invece sono curioso di vedere altro nei prossimi mesi, magari al Quakecon.
Sempre parlando di questi due annunci a sorpresa, pensavo potessero risollevare una conferenza che non è riuscita a mantenere tutte le aspettative. Per concludere, la conferenza di Bethesda non è stata brillante ma nel complesso è comunque migliore di quella di Electronic Arts. Bethesda ha matenuto ritmi abbastanza lenti dall’inizio alla fine ma senza annoiare, per poi concludere con un tanto atteso gameplay di Dishonored 2. Tutto è rimandato al prossimo anno, sperando anche che Bethesda decida di annunciare un eventuale The Elder Scrolls VI.

Category Gaming, Home, News

gabriele_giovannini

<p>Ho iniziato ad interessarmi ai videogiochi quando avevo sette anni, poi crescendo e acquisendo sempre più consapevolezza nell’approccio al medium videoludico, ho deciso nel 2015, di lanciarmi in questa avventura con Game&Tech/Modding. Non mi interesso solo di videogiochi, nel tempo libero infatti amo tenermi aggiornato per quanto riguarda la tecnologia e coltivare la mia passione per la storia dell’essere umano.</p>