Riassunto e opinioni sulla conferenza di Sony

Riassunto e opinioni sulla conferenza di Sony





La conferenza di Sony è stata caratterizzata da “poche parole”, l’attenzione infatti è stata focalizzata sui giochi presentati dall’azienda nipponica nel corso dello show.
image

Si parte subito al massimo con l’annuncio di un grande ritorno, God of War. Questo nuovo capitolo cambia radicalmente rispetto agli altri capitoli della serie, ci troviamo davanti ad atmosfere glaciali, un protagonista invecchiato ed alla mitologia norrena, ma soprattutto possiamo notare un gameplay molto diverso da quello classico. La telecamera è infatti posta subito dietro le spalle di Kratos per fare in modo di seguirlo da vicino durante l’esplorazione dei livelli. Dal punto di vista del combattimento sono stati rivoluzionati i moveset e le schivate. In questo capitolo ci troveremo davanti anche ad una sorta di cambiamento psicologico di Kratos, cosa che darà modo al team di sviluppo di ottenere una trama incentrata anche sulle emozioni e magari anche anche su qualche momento toccante. Durante la conferenza Sony ha lasciato spazio anche a diversi titoli dedicati alla massa come Call of Duty Infinite Warfare, del quale è stato mostrato un video piuttosto originale. Tornando alle novità della conferenza invece, abbiamo potuto osservare:

  • Days Gone, un gioco che almeno a primo impatto visivo, risulta simile a The Last of Us
  • Horizon Zero Down, del quale è stato mostrato il gameplay
  • Detroit, titolo che vuole dare molta importanza alle scelte del videogiocatore
  • The Last Guardian, gioco originariamente annunciato all’E3 2009
  • Spiderman, titolo sviluppato da Insomniac Games che vuole cercare di riportare i giochi free-roaming legati ai supereroi allo splendore di cui godevano ai tempi della PlayStation 2.

Sony però ha voluto portare sul palco anche giochi non sviluppati dai suoi studi interni, come il nuovo gioco di Kojima che uscirà in esclusiva su PlayStation 4 e Resident Evil VII, gioco in prima persona destinato esclusivamente alla tecnologia VR.
image

Resident Evil VII è un videogioco del genere Horror, che ha subito cambiamenti radicali, sostituendo la classica visuale in terza persona della serie con quella in soggettiva che lo fa assomigliare vagamente a Silent Hill PT (progetto di Kojima eliminato). RE 7 è servito a Sony anche per mostrare al pubblico un progetto VR piuttosto interessante, contrariamente a ciò che ha fatto Ubisoft “puntando tutto” su Eagle Flight. Nel corso della conferenza inoltre, è stata annunciata una collection dei tre capitoli di Crash Bandicoot rimasterizzati.

Opinioni Personali

Sony a mio parere ha presentato la conferenza migliore di tutto l’E3, basandola interamente sui giochi; la software house nipponica ci ha infatti bombardati senza rallentare troppo con gameplay e trailer. Personalmente ho trovato interessante ogni gioco presentato, l’unico che mi interessa relativamente poco è Call of Duty Infinite Warfare anche se ho apprezzato i cambiamenti apportati al gameplay. Infine tre dei tanti giochi targati Sony che attendo con ansia sono Detroit per la sua trama e anche perché seppur io non abbia mai avuto modo di giocare ai titoli di Quantic Dream sono fiducioso in quanto ha sempre prodotto ottimi videogiochi, Horizon Zero Down per le dinamiche di gioco e God of War perché sono curioso di vedere i cambiamenti psicologici di Kratos e per il gameplay. Sony ha quindi lasciato il segno, con una conferenza caratterizzata da ritmi molto alti e soprattutto incentrata principalmente sui giochi.

 

 

Tags E3 2016, sony
Category Gaming, Home

gabriele_giovannini

Mi chiamo Gabriele Giovannini, studio al Liceo delle Scienze Umane ed essendo da molto appassionato di videogiochi e tecnologia, ho deciso di coltivare questa passione scrivendo articoli per questo sito.