Sapphire RX 480 Nitro+: Recensione

Sapphire RX 480 Nitro+: Recensione

orginal_sapphire_logo_new_-_zonajugones.com_-800x220

Introduzione

SAPPHIRE Technology è un affermato produttore leader e fornitore a livello mondiale di schede grafiche e schede madri innovative da oltre dieci anni. I prodotti SAPPHIRE basati su AMD Radeon sono ben noti sia nei mercati PC mainstream sia agli appassionati di giochi e di grafica ad alte prestazioni. Più recentemente SAPPHIRE ha esteso la propria portata globale fino a comprendere soluzioni grafiche professionali e sistemi embedded.
Grazie alle soluzioni innovative offerte, alle prestazioni elevate e all’ottimo rapporto qualità/prezzo dei propri prodotti, SAPPHIRE è stato sempre il fornitore preferito dagli appassionati di grafica. SAPPHIRE è stata la prima azienda a introdurre il sistema di raffreddamento silenzioso “fanless” (senza ventola) basato sulla tecnologia heat pipe (condotti termovettori), ancora presente sui modelli della serie ULTIMATE. Ed è stata, ancora una volta, la prima azienda a introdurre la rivoluzionaria tecnologia di raffreddamento con Vapor Chamber nelle schede grafiche, implementando un sistema di raffreddamento più silenzioso e più efficiente sulle schede grafiche ad alte prestazioni con le sue pluripremiate serie di schede Vapor-X. Variazioni sul tema come le edizioni della linea SAPPHIRE TOXIC consentono agli utenti di ottenere immediatamente performance più elevate e offrono agli appassionati maggiori opportunità di ottimizzazione delle prestazioni.

Oggi sapphire ci ha fornito una scheda video di fascia alta dotata dell’ottimo sistema di dissipazione NITRO che ne garantisce un raffreddamento ottimale anche durante gli utilizzi più estremi.

Features

  • Boost clock della versione NITRO+ RX 480 8 GB a 1342 MHz per prestazioni di livello superiore;

  • Boost clock della versione 4 GB a 1306 MHz per prestazioni eccellenti;

  • Soluzione di raffreddamento Dual-X migliorata con due ventole da 95 mm;

  • Sistema Fan Health System basato su software per il monitoraggio dello stato delle ventole;

  • SAPPHIRE Fan Service con Quick Connect per una comoda sostituzione delle ventole sotto garanzia;

  • Sistema di effetti luminosi personalizzabili NITRO Glow con LED RGB;

  • Tecnologie “a prova di futuro” con supporto HDMI 2.0b e DisplayPort 1.4 e una dotazione di memoria completa di 8 GB GDDR5;

Specifiche

screenshot_2

La gamma SAPPHIRE NITRO+ Radeon RX 480 per il gaming è stata progettata per il gaming di alta qualità a 1440p. La scheda è dotata di un chip GCN (Graphics Core Next) di 4a generazione con motore geometrico migliorato, cache potenziate e shader asincroni nativi. La versione NITRO+ RX 480 8 GB è dotata di 2304 stream processor basati su architettura GCN in esecuzione con boost clock di 1342 MHz con overclock di fabbrica. Il modello viene fornito con una dotazione di memoria completa di 8 GB GDDR5 con clock a 2000 MHz su interfaccia a 256 bit. La versione NITRO+ RX 480 4 GB è dotata di un boost clock di 1306 MHz con overclock di fabbrica e 4 GB di memoria GDDR5 con clock a 1750 MHz. Potenti caratteristiche tecniche e ottimizzazioni architetturali specifiche per VR, oltre all’utilizzo della tecnologia LiquidVR™ di AMD, consentono all’utente un’esperienza di prim’ordine della realtà virtuale (il risultato di un test di prestazioni VR Steam ha superato il punteggio di 6.3), precedentemente disponibile solo su schede notevolmente più costose. La versione SAPPHIRE NITRO+ è ancora più orientata alla realtà virtuale, con due porte HDMI, consentendo all’utente di utilizzare contemporaneamente sia un monitor HD sia un visore VR all’avanguardia.

gfb

Una delle parti più innovative della prima scheda SAPPHIRE con design personalizzato basata su Polaris è costituita dalle ventole. La scheda SAPPHIRE NITRO+ Radeon™ RX 480 è dotata di una soluzione di raffreddamento Dual-X migliorata con due ventole da 95 mm con doppi cuscinetti a sfera che hanno un durata più lunga dell’85% rispetto a ventole con cuscinetti a manicotto. I miglioramenti apportati alle pale delle ventole si traducono in una soluzione che offre una silenziosità superiore fino al 10% rispetto alla generazione precedente.

Servizio di assistenza dedicato per le ventole

SAPPHIRE ha anche “alzato la posta in gioco” con il nuovo Fan Check, che consente agli utenti di controllare lo stato del sistema di raffreddamento tramite l’utility SAPPHIRE TriXX 3.0 disponibile a breve e contattare immediatamente il servizio di assistenza in caso di problemi. Per risolvere uno specifico problema della ventola, il Fan Service offre una soluzione semplice e rapida. Se viene rilevato un problema alla ventola, l’utente non dovrà restituire l’intera scheda: SAPPHIRE o uno dei suoi partner di canale provvederà a inviare una ventola di ricambio direttamente al cliente.

Per di più, le ventole della scheda SAPPHIRE NITRO+ Radeon RX 480 utilizzano il sistema Quick Connect. Questo significa che sono facili da rimuovere, pulire e sostituire, con una sola vite di fissaggio che le mantiene saldamente in posizione, senza bisogno di smontare la copertura di protezione o altre parti della scheda.

Le schede della gamma SAPPHIRE NITRO per il gaming sono dotate di doppie porte HDMI, progettate specificamente per applicazioni di VR. Disponendo di due porte HDMI, è possibile utilizzare contemporaneamente sia un monitor HD sia un visore VR all’avanguardia. Le porte sono HDMI 2.0b, ultimo aggiornamento, con una larghezza di banda di 18 Gbps, con un massimo di 32 canali audio e sono in grado di supportare risoluzioni 4K 50/60 come 2160P, restando allo stesso tempo completamente retro-compatibili con le precedenti specifiche tecniche HDMI.

Con il chip Polaris AMD prodotto in tecnologia FinFET 14 nm e il basso consumo di energia elettrica che lo accompagna, la nuova scheda grafica SAPPHIRE NITRO+ Radeon™ RX 480 offre un nuovo standard di riferimento per l’efficienza energetica e la cultura organizzativa, pur lasciando un margine netto per l’overclocking.

d

Galleria

Test

Test effettuati con la seguente configurazione:

CPU: Intel i5 6600K@4Ghz

Scheda Madre: Gigabyte Z170X Gaming 3

Scheda Video: Sapphire R9 480 Nitro+

Ram: Kingston HyperX 16Gb 2800Mhz

Alimentatore: Corsair V750

SSD: Kingston HyperX Fury 240Gb

Temperature Massime FurMark

furmark-1

FurMark

furmark-2

Unigine Heaven BenchMark

unigine-impostazioni

unigine

CineBench R15

cinebench

FireStrike Extreme

fire-strike-extreme

FireStrike

fire-strike

FireStrike Ultra

firestrike-ultra

Conclusioni

La scheda si comporta molto bene nei vari utilizzi, sia in gaming che nei benchmark, ma soprattutto è un ottimo compromesso in rapporto qualità/prezzo. Abbiamo notato un temperatura un po’ alta sotto stress, cosa che con le altre schede sapphire come la r9 390 e la r9 380 non abbiamo riscontrato. Il picco è stato di 82° con la scheda al 100%, mentre durante sessioni di gioco dove la scheda non lavora sempre al 100% la temperatura si aggirava intorno ai 65°/70°. Attualmente si può trovare in vendita ad un prezzo di 280 euro circa la versione da 8Gb mentre quella recensita da noi, ovvero da 4Gb, si può trovare intorno ai 215 euro. Un prezzo molto ragionevole e con buone perfomance

logo gtm 4 Stelle

Link Acquisto 8Gb| Amazon.it

Link Acquisto 4Gb| Amazon.it

Overall
4 out of 5
Overall

La scheda si comporta molto bene nei vari utilizzi, sia in gaming che nei benchmark, ma soprattutto è un ottimo compromesso in rapporto qualità/prezzo. Abbiamo notato un temperatura un po' alta sotto stress, cosa che con le altre schede sapphire come la r9 390 e la r9 380 non abbiamo riscontrato. Il picco è stato di 82° con la scheda al 100%, mentre durante sessioni di gioco dove la scheda non lavoro sempre al 100% la temperatura si aggirava intorno ai 65°/70°. Attualmente si può trovare in vendita ad un prezzo di 280 euro circa la versione da 8Gb mentre quella recensita da noi, ovvero da 4Gb, si può trovare intorno ai 215 euro. Un prezzo molto ragionevole e con buone perfomance

4

Good
4 out of 5

Dodaro Raffaele

Innamorato dell'elettronica ed informatica fin da piccolo quando cominciavo a rompere i videoregistratori. Qualche anno dopo incontrai i sistemi operativi e da lì in poi cominciai a girare nelle cartelle di sistema a far danni. Ora, ormai 18 enne, mi trovo alla guida di gametechmodding.