ShellShock, il virus che fa impazzire Linux ed Apple

ShellShock, il virus che fa impazzire Linux ed Apple

Il nuovo virus che fa impazzire Linux ed Apple si chiama ShellShock che sfrutta una falla di sicurezza nell’interfaccia internet ed è in grado di colpire qualsiasi Computer o Server.

Secondo alcuni esperti per risolvere questo problema ci vorranno anni. Questa vulnerabilità nella shell Bash (il prompt di comandi che è su Windows) è presente da tempo in sistemi operativi basati su Unix, Linux e OSX compresi e consente a chi attacca di aprire la Shell, ovvero quella parte del sistema operativo che permette di interagire con il sistema stesso, dando comandi e avviando programmi a loro piacere.

Il problema sta nel fatto che è possibile “creare variabili d’ambiente con valori manipolati prima di chiamare la shell Bash. Queste variabili possono contenere codice, che sarà eseguito non appena s’invoca la shell”, si legge sul post di Red Hat.

bash-shellshock

Dodaro Raffaele

Innamorato dell'elettronica ed informatica fin da piccolo quando cominciavo a rompere i videoregistratori. Qualche anno dopo incontrai i sistemi operativi e da lì in poi cominciai a girare nelle cartelle di sistema a far danni. Ora, ormai 18 enne, mi trovo alla guida di gametechmodding.